Live: Pacifico


Live@Auditorium Parco della Musica 23 Aprile 2013

Secondo live di Pacifico in meno di un anno. Se me lo avessero detto qualche stagione fa non ci avrei nemmeno creduto. Eppure la musica, a volte, fortunatamente riserva anche di queste sorprese.

Dopo l'intrigante set "orchestrale" proposto dall'autore milanese negli Studi Rai nel Maggio 2012,  Pacifico propone un live meno impegnativo ma ugualmente molto convincente. Grazie alla cornice sonora dell'ottimo chitarrista acustico Silvio Masanotti (davvero notevole il suo tessuto di costruzioni armoniche) e del percussionista Ivan Ciccarelli, è un piacere perdersi piccoli grandi particolari tipici di questo cantautore che nel corso della sua carriera ha creato molto materiale per i principali interpreti della nostra musica.

Oltre agli ottimi arrangiamenti sono stato colpito dall'uso delle frasi, delle singole parole, della costruzione e dai dettagli dei testi che, nella loro pur semplicità, riescono ad assumere una pregevole valenza artistica, cosa molto rara per quanto riguarda il panorama musicale italiano di oggi.

Le atmosfere sono pacate, soffuse, senza orpelli ne divismi e, come per magia, si è trasportati nella piovigginosa, cementizia, operaia atmosfera della periferia milanese nella quale, se si vuole, c'è sempre il tempo per sognare ed evadere con la fantasia costruita da musica e frasi. Fantasia di cantautore che il nostro trasmette personalmente ai propri fans intrattenendosi con loro a bordo palco subito dopo il concerto.

Le due ore di esibizione volano via tra leggerezza e poesia metropolitana a cui Pacifico riesce a conferire valenza artistica. Su tutte ricordo "Boxe a Milano" e "Tu che sei parte di me", famosa per il featuring di Gianna Nannini. 






Commenti

Post più popolari