TURNER E ROMA




Il grande pittore inglese William Turner soggiornò a Roma in due periodi: nel 1819 e nel 1828-29. Queste sono alcune opere in cui il maestro effigiò la nostra città. Opere che riflettono le atmosfere "romantiche" da Grand Tour ma che, specialmente nel trattamento della pennellata e della luce sembrano porre le basi per una "pittura d'impressione" che si farà strada in Francia soltanto qualche decennio dopo.
Personalmente mi ha colpito molto un particolare raffigurato nella veduta con Castel Sant'Angelo. In basso sembrerebbe essere in scena uno spettacolo di burattini che richiama l'attenzione di diversi passanti, in particolar modo bambini e mamme, nel pieno spirito popolare della Roma di una volta.




Commenti

Post più popolari