Serge Latouche - Breve Trattato sulla decrescita Serena



E' possibile una critica alla civiltà della crescita, dei consumi, dell'occidentalismo sfrenato? Secondo Serge Latouche, professore emerito di Scienze economiche all'Università di Parigi XI, assolutamente sì. E in alternativa al moto unidirezionale e nocivo della crescita economica nello spazio finito del nostro mondo, Latouche riprende il discorso della decrescita conviviale e del localismo.

Il testo "Breve Trattato sulla decrescita Serena" (Ed. Bollati Berlinghieri) è soltanto uno degli innumerevoli scritti del professore francese sulla fallibilità del nostro sistema produttivo che, a suo modo di vedere, pone la prima base verso una nuova visione del mondo imperniata sulla sobrietà, sul limite, sul recupero degli spazi artistici e propri dell'immaginario, sul rifiuto del superlavoro, sull'utilizzo delle risorse naturali, sull'ecologia e sul riutilizzo all'interno del territorio locale.

La decrescita: un movimento attualmente, purtroppo, soltanto teorizzabile, un'utopia che forse rimarrà tale ma che vale assolutamente la pena di conoscere meglio e, magari, cercare di applicare in modo appropriato alla nostra vita di tutti i giorni per renderla più concreta e, in un certo senso, reale.


Per saperne di più:

Serge Latouche - Wikipedia
Decrescita - Wikipedia

Commenti

Post più popolari